Il Personal Branding Coach tra mito e realtà

Aprile 24, 2018


Ma cos’è realmente il Personal Branding Coach?

E’ un professionista che lavora sul tuo personal branding, ma come lo fa? Quali strumenti utilizza?

 

chia è il personal branding coach

Le prime volte che lo senti nominare, il Personal Branding Coach sembra quasi un “consulente sull’abbigliamento”, quello che ti dice come abbinare la cravatta alle mutande, e che riprendano la riga dei mocassini….!!!

In realtà non è affatto un personaggio del genere, ovviamente ci sto giocando sopra, ma è anche vero che deve agire anche in questo elemento. Infatti, quasi nessuno è in grado di guardare il “packaging” dei propri clienti, anche se è una delle regole per ottenere un marchio importante (il solito discorso: l’abito fa il monaco!).

Ma allora, cosa fa esattamente?

Fondamentalmente è un perfetto mix tra Life coach e Business coach. Deve avere conoscenze comunicative e di marketing, con una base di stile che vada a soddisfare il cliente.

La parte del Life Coach è fondamentale per aiutarti in due fattori: vivibilità e vitalità.

Sono due elementi che hanno un significato particolare, spesso sottovalutati perché “sembra” non portino risultati, ed invece sono il motore determinante per portarli.

La vivibilità è l’indice di qualità della tua vita. Questo concetto è fondamentale per stare bene ed avere sempre le energie giuste per quello che si fa. È importante star bene con se stessi e con chi ti circonda. Se non si riesce in questo, si troveranno sempre grandissime difficoltà. E tante scuse…

La vitalità, è l’anello di congiunzione tra la parte “life” e la parte “business”, infatti sei tu, il prodotto che rappresenti, prima con te stesso e poi sul mercato di riferimento. Lo riassumo in una parola: Leadership

E il Business? Il marketing?

Il Business Coach invece lavora su altri aspetti: la comunicazione, l’aspetto esteriore e il posizionamento sul mercato. Tutto con strumenti di marketing che troveranno le soluzioni migliori per raggiungere il tuo risultato professionale.

Business is business….E tu sei un professionista che guarda questo.

TRE elementi principali:

Il messaggio, la promozione, il modo in cui comunichi. Saper farlo con gli altri, ma anche con se stessi. Far passare i messaggi importanti, quelli che ti aiutano nel tuo lavoro ma anche nella tua figura professionale.

Come ti presenti, il vestito che indossi per essere il professionista che sei. La confezione, il packaging. Si tratta di sapersi vestire, presentarsi, l’aspetto esteriore.

Attenzione! Non parlo di essere un modello. La congruenza tra ciò che sei, ciò che rappresenti, basata sulla semplicità e sulla sincerità. Il tutto con uno stile che ti contraddistingue.

Ed infine il posizionamento che hai all’interno del tuo mercato di riferimento. Il segnale, la presenza, fatto di comunicazione mirata, network professionale e rapporti decisivi.

personal branding coach

A chi serve?

Specifico per i professionisti, gli imprenditori, per coloro che necessitano di un brand forte da mettere sul mercato (che devono ancora mettere o che è da migliorare e modificare). Deve saper creare un “marchio” importante nella vita del suo cliente (che sia privata e/o lavorativa).

Quindi può servire a tutti, ma è più specifico per professionisti ed imprenditori.

Il Personal Branding Coach è una figura che va in aiuto concreto ai manager, agli uomini e donne d’affari che vogliono aumentare i loro risultati. Coloro che hanno obiettivi importanti.

Ma tu che sei un imprenditore o un libero professionista, cosa ti aspetti che faccia il Personal Branding Coach?

Aspettati molto! È un consulente che lavora al tuo fianco per raggiungere i tuoi obiettivi.

Esiste una differenza sostanziale! Non è per tutti.

In Italia non è ancora abbastanza diffuso, questo genere di coach, in altri paesi invece sta prendendo sempre più piede, aumentando di importanza, grazie ai risultati che si ottengono nel tempo.

In molte zone del nostro paese esiste ancora la mentalità del: “Faccio tutto da solo”.

L’accentratore per eccellenza, senza considerare il fatto che tutto non si può fare e bisogna scegliere le cose più importanti.

Ed infine, non si considera un fattore determinante: da occhi esterni si riescono a vedere cose che normalmente non si vedono, ecco perchè viene scelto un Personal Branding Coach. Per darti la visione che non hai.

Ed ecco la domanda finale….

Che risultati porta il Personal Branding coach?

Statisticamente, i professionisti che utilizzano un coach, hanno oltre il 50% di ottimizzazione in tutti i settori in cui operano. Riescono a migliorare qualitativamente il proprio stile di vita, in meno di un anno. Uno su due, continua ad utilizzarlo per avere performance elevate.

 

Porta risultati!

Porta ottimi risultati, soprattutto in ambito personale, soprattutto se insieme si segue un percorso che ha obiettivi certi e misurabili.

E’ un lavoro fatto da entrambe le parti e più c’è sintonia e maggiori sono i risultati.

 

A questo punto serve rispondere alle seguenti domande:

Qual è realmente il tuo obiettivo?
Cosa desideri avere e cosa non avere più?
Quando è stata l’ultima volta in cui hai avuto bisogno di riorganizzare te e il tuo stile di vita?
Capire cosa andava fatto in più, cosa andava fatto in meno, cosa dovevi smettere di fare e cosa dovevi incominciare a fare?

Sei sicuro di non averne bisogno? Hai mai provato una sessione?

Contattami immediatamente, avrai una sessione gratuita per definire i tuoi obiettivi.

 

Check your Brand – Lead your Brand

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Vuoi portare il tuo Personal Branding al livello successivo

Entra con me in questo fantastico mondo...