Febbraio 28

Da studente a startupper

Hai appena finito le scuole, e ora ti devi lanciare nel mercato del lavoro. Il passaggio da studente a lavoratore, è come essere uno startupper e non è così semplice!

Spesso si hanno dei riferimenti sbagliati, altre volte la scuola ci da mezze informazioni, non si applicano strategie che possano portare a risultati certi.

da studente a startapper

Allora, come fai a fare questo passaggio?

Ma perché poi startupper?
Non lanci mica un’impresa…forse…

In realtà lanci un brand sul mercato, quindi sei per forza un “iniziatore”, un qualcuno che avvia qualcosa…Troppo generico vero?

Allora adesso immagina…

Prova ad immaginarti appena uscito dalle scuole e che sei in cerca di lavoro. 
Ti hanno detto che la fuori è dura, molti ti hanno dato consigli, qualcuno si è attivato a parole e forse nessuno coi fatti.
E tu? Tu cerchi innanzitutto dove sbattere la testa, perché vorresti già la tua indipendenza, ma purtroppo ora non ti fila nessuno.

Cosa ti serve esattamente per lanciarti nel mercato del lavoro?

Non è certo semplice, non riesci a capire tutti i passaggi, hai solo un sogno e una bellissima idea, ma poi?

Dopo iniziano i veri problemi, perché la tua strategia è campata in aria e non sai come fare per concretizzarla.

Va bene i sogni, va bene la bella idea, ma ora…serve qualcosa.

Comunque hai ben TRE certezze!

  1. Hai te stesso e hai voglia di fare. Il come lo vediamo, ma intanto cerchiamo di avere consapevolezza di noi stessi.
  2. Ed infatti hai fatto una scuola, hai acquisito capacità e sicuramene hai delle risorse da sfruttare
  3. Quasi sicuramente hai dei contatti e potrai sfruttarli

Allora permettimi di fare un passaggio importante per te.

Qui di seguito i 7 consigli per impostare una strategia vincente e passare da studente a startupper

IL PRIMO CONSIGLIO

Fai un check-up della tua situazione con un sistema di coaching semplicissimo:

  • Situazione attuale
  • Le cause per cui sei in questa situazione (non è assegnare colpe ma capire)
  • Obiettivo principale e scorporarlo in più micro-obiettivi
  • Studiati le risorse necessarie che serviranno per raggiungere l’obiettivo
  • Gli effetti che avrà su di te 

IL SECONDO CONSIGLIO

Va bene il sogno, va bene il progetto, non metto becco su tutto questo, però…

Devi avere un piano dettagliato, devi avere le idee chiare e la migliore soluzione è quella di confrontarti.

TERZO CONSIGLIO

Riorganizzati e cerca di dare delle priorità, prima di incominciare questo percorso. Devi capire cosa è importante, da fare subito e cosa invece può aspettare.

QUARTO CONSIGLIO

Pianifica la strategia, guardando come e chi fa osa. Non necessariamente potresti essere da solo, ma fai attenzione a chi ti accompagna lungo la strada.

Fermati un attimo!

A questo punto hai già tanto lavoro da fare.
Pensaci bene, cerca di fare mente locale su tutto quello detto sopra e capirai quanto sia importante fare questo check-up per poi partire a testa bassa

Non è semplice e non è nemmeno una cosa che puoi fare con leggerezza. 
Prenditi il tempo che ti serve e poi lavoraci sopra, per bene
Ricordati che qui stiamo anche parlando di costruire il tuo personal branding

Veniamo agli ultimi tre punti

Ultima fase che potrebbe essere determinante e che sarebbe meglio fare bene attenzione

QUINTO CONSIGLIO

Inizia a comunicare, creati un seguito di interesse collettivo.
Raccontati, crea la tua storia e narrala in giro.
Questo sarà un elemento emozionante per qualcuno e sicuramente coinvolgerai persone.
Quali?
Beh, dipende da te e da ciò che racconti

SESTO CONSIGLIO

Non perdere tempo in cose inutili e concentrati su poche cose ma fondamentali.

SETTIMO CONSIGLIO

Ed eccoci all’ultimo, quello che forse è il più antipatico, ma che spesso rivela cose che non avresti voluto.
Rivedi tutto il processo, partendo dal primo consiglio.
Ricontrolla, modifica, perfeziona, correggi.
Si, perché sicuramente avrai fatto errori, imperfezioni e forse saltato qualcosa.
Sarà in questa occasione che potrai mettere le correzioni dovute e migliorare ulteriormente. 

E con questo chiudo

Finita la scuola, ci troviamo tutti in un mare…particolare. 
Ma non siamo tutti sulla tessa barca, abbiamo anche barche diverse con caratteristiche molto diverse.
Chi potente, chi più sbarazzina, quelli che hanno una zattera e quelli che magari partono già con lo yacht.
Ma tutti, passiamo da studente a startupper

NON IMPORTA!

Tutti abbiamo i nostri obiettivi e possiamo modificare e migliorare i mezzi per raggiungerli.
Intanto partiamo e spero che questi consigli e questo post, ti abbia almeno acceso qualche idea per il tuo futuro. Roseo sicuramente!

Check your brand – Lead your brand

p.s. Se ti è piaciuto condividilo, se vuoi approfondire, seguimi sui social e se interagisci, sarà sempre un piacere per entrambi…cresceremo comunque


Tags

coaching, comunicazione, lavoro, network, Organizzazione efficace, start up, startupper, studente


You may also like

Specializzato in nulla…ma il branding?

Perchè gestire il tuo brand? 4 passaggi fondamentali

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Use this Bottom Section to Promote Your Offer

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim